paragrafo 4

(Autrice: Margherita)

Finalmente l’ho preso!

Dentro un uovo come questo non può esserci altro che un drago o un’altra strana creatura! Mi piacerebbe avere a che fare con uno di questi esseri fantastici, da piccola ero appassionata di cartoni fantascientifici e fantasy, mi ricordo anche che con gli amici a scuola giocavo molto con delle carte simili a quelle dei Pokémon, ma riguardanti i draghi; mi piaceva molto collezionare statuette di draghi, ne avevo una mensola piena: quelli li ho ancora, conservati tutti in garage dentro una scatola. Se ci ripenso solo quello per me era entusiasmante, ora invece mi ritrovo con un uovo contenente chissà quale tipo di creatura in braccio… semplicemente fantastico eh! Come faccio a nasconderlo a tutti e perché è capitato a me?!

Però non può altro che piacermi avere con me un uovo di drago (sempre che di drago sia), magari avrò la possibilità di allevarlo, crescerlo, chissà. Bisogna solo stare attenti.

Intanto devo mantenere la calma, tornare a casa e nascondere l’uovo da qualche parte. Passando per corso Ciriè tutti mi guardano perplessi, non li si può biasimare, ho un uovo squamoso dai colori sgargianti fra le braccia… arrivata a casa appoggio l’uovo sul tavolino del salotto, mi siedo sul divano e lo osservo pensierosa. Mi lavo le mani,mi prendo un bicchiere d’acqua e mi metto a leggere un manga fantasy in camera. Passa un po’ di tempo, pranzo e sbrigo un paio di cose; all’improvviso sento uno strano rumore, come uno scricchiolio: ritorno in salotto e noto che le squame dell’uovo si muovono, sembrava che ondeggino. Sto ferma, incuriosita… è come se l’uovo voglia comunicare con me, farmi capire qualcosa. Questo mi rende entusiasta, ma allo stesso tempo rende tutto molto ambiguo.

<Tin!> mi arriva una notifica dal telefono e mi prendo un colpo, le squame smettono di muoversi, non so se prendere il telefono e guardare… e se fosse quel numero lì? Quello che mi ha scritto il messaggio riguardo l’uovo?Afferro il cellulare e subito mi tranquillizzo, era Rosy: “Vieni verso le 15 al parco Dora? Ci incontriamo davanti scuola, vengono anche Giulia, Sarah e Fra. Poi andiamo alla Coop. Ah e porta lo skateboard” Così c’è scritto nel messaggio. Si sono fatte le 14:13 ed io non ho ancora nascosto l’uovo: lo metto semplicemente nell’armadietto fuori in balcone tra le cassette degli attrezzi, lì nessuno va mai a controllare. Rispondo a Rosy dicendole di aspettarmi, mi metto le scarpe, prendo lo skate e alle 14:50 mi avvio per strada. Arrivo poco dopo in via Pesaro, praticamente a scuola. Ci divertiamo molto, ma nello stesso tempo ho per tutto il pomeriggio un forte mal di testa. Che sia l’influenza dell’uovo su di me? Torno a casa verso le 18 e mi arriva un messaggio…nuovamente mi sale l’ansia: questa volta sì, mi aveva scritto quel numero. Ma io lo avevo bloccato! Questa storia si fa troppo inquietante.

Sono troppo tentata dall’aprire il messaggio, sulla schermata ovviamente compare la notifica del messaggio e riesco a leggere solo: “Bene,adesso che hai completato parte della missione…” Non riesco a leggere altro, caspita che ambiguità.

LA SCELTA DA COMPIERE:

 

 

 

 

scelta 11:

Decido di aprire il messaggio…

 

Vai al paragrafo 11

 

 

 

 scelta 12:

Decido di ignorare il messaggio…

 

Vai al paragrafo 12 

oppure: torna indietro

1 commento su “paragrafo 4”

I commenti sono chiusi.