paragrafo 3

(Autore: Daniele)

Paragrafo 3 (Autore: Daniele)

Ormai è da anni che passo gran parte dei miei fine settimana con il mio amico Riky, che è un grande appassionato di animali preistorici, animali mitologici e, ovviamente, di animali fantastici. Lui mi ha parlato più volte delle uova di drago e di altri incredibili animali, e mi ha mostrato anche alcune disegni fatti da lui stesso. Decido di mandargli un messaggio: devo parlargli subito!

Tornata a casa dal parco (non senza “fare guardingo” perché diciamo che una ragazzina con un ovale blu dà piuttosto nell’ occhio…), prendo il telefono e chiamo Ricky… ma ovviamente parte la segreteria telefonica.

Ragionandoci su, deduco che probabilmente è a scuola, quindi per far passare il tempo provo a guardare una serie tv, ma non riesco a pensare ad altro che all’ uovo… Come avrà fatto ad arrivare qui? Perché hanno scelto proprio me? E soprattutto: chi è che mi ha scelto?

Immersa in questi pensieri, mi addormento e, come spesso mi accade in questo periodo, faccio un sogno. Vedo la casa di Ricky, vicino a corso Novara, in zona Barriera di Milano. Vedo la sua camera, completamente sottosopra, il letto sfatto (quello probabilmente perché lui è un disordinato…), i mobili con i vestiti tutti per terra. Quell’orrendo disegno di Topolino, che da tempi immemorabili era appeso al muro, in questo momento è per terra e al suo posto compare un buco nel muro, non troppo grosso ma che può contenere tranquillamente… un uovo!

Mi sveglio per uno squillo del telefono, quindi mi alzo di tutta fretta: sarà di sicuro Ricky … ma non è così. È mia madre, che mi avverte che sta tornando a casa, sono le quattro e mezza. Già le quattro e mezza!?! Devo nascondere l’uovo! Cerco un posto adatto… sotto il letto (troppo banale!), nell’ armadio (stesso discor!)… Ah, trovato! Negli scatoloni dove mettiamo i vestiti che non sono di stagione, quelli sopra l’ armadio: la mamma non potrà mai incappare per caso nell’uovo, se è lì.

Così prendo lo scatolone, ci nascondo dentro l’uovo, scendo dalla scala, la metto a posto, mi infilo le scarpe ed esco.

So che era solo un sogno quello su Ricky, ma se rifletto sui miei sogni precedenti… E comunque, voglio controllare, così mi incammino versò casa di Ricky per assicurarmi che non sia successo niente.

Prendo via Cigna e mentre cammino vedo Rosy. Proprio ora?! Non è il momento! Però è un’amica e non posso ignorarla…

LA SCELTA DA COMPIERE:

scelta 8:

CERCO DI NON FARMI NOTARE DA ROSY E VADO A CONTROLLARE CASA DI RICKY, CON UN BRUTTO PRESENTIMENTO CHE NON RIESCO A LEVARMI DALLA TESTA…

Vai al paragrafo 8

 scelta 7:

ANCHE SE NON E’ IL MOMENTO VADO INCONTRO A ROSY E CAMBIO I MIEI PIANI, E PER FORTUNA…

Vai al paragrafo 7 

oppure torna indietro

2 pensieri riguardo “paragrafo 3”

I commenti sono chiusi.